IL SESSO TANTRICO

I SEGRETI PER AUMENTARE IL PIACERE

sesso-tantrico-500x394
sesso-tantrico

Il sesso tantrico è una tecnica che consente di provare delle emozioni e sensazioni intense, aiutando il corpo e la mente a liberarsi da ogni costrizione. E’ una disciplina che può aiutare a migliorare la sintonia e l’intimità nella coppia, riscoprendo una sessualità più appagante e duratura.

Il sesso tantrico è nato in India nel 400 a.C., con lo scopo di portare ad una maggiore conoscenza di sè e del proprio corpo. All’epoca il sesso era considerato un modo per accedere alla vera essenza di una persona. Il termine “tantra” ha origine sanscrita e vuol dire “principio”. In India veniva utilizzato per indicare le tradizioni esoteriche e gli insegnamenti spirituali propri della cultura indiana.

Per il tantra l’amore è qualcosa di molto sacro. La donna infatti sarebbe la manifestazione della Dea Shakti, mentre l’uomo rappresenterebbe il Dio Shiva in terra. Per questo motivo il sesso rappresenta una sorta di unione sacra fra due divinità: l’energia maschile e quella femminile si fondono dando vita a qualcosa di meraviglioso e molto potente. Questa pratica vede l’amore e la coppia come aspetti prioritari, attraverso il rispetto della propria compagna o del proprio compagno. ed insegna a vivere l’amore in modo pieno, attraverso la scoperta – e, soprattutto, la riscoperta – dell’energia femminile e di quella maschile. A tutto tondo.

Nel sesso tantrico convivono due polarità

Nel sesso tantrico convivono due polarità, quella dell’acquisizione del controllo perché dobbiamo diventare consapevoli del nostro corpo, delle nostre emozioni, di come funzioniamo e poi imparare a controllarci, e quella della liberazione totale dal controllo. Quest’ultima necessita della capacità di liberarsi di qualsiasi pensiero ascoltando ancora di più il proprio corpo e quello dell’altra persona. Lasciarsi andare, dunque, alla ricerca di nuove sensazioni.

Lavorando su questi due concetti opposti si arriva a risvegliare la creatività e il desiderio sessuale. Questo è sempre un processo “che toglie”, infatti la creatività non è qualcosa che dobbiamo costruire, ma è un principio innato che – nel momento in cui non lo riusciamo a mettere in pratica – è sempre bloccato da qualcosa. In particolare la creatività è spesso bloccata da qualche forma di vergogna, di inibizione che abbiamo nel manifestare noi stessi in qualunque forma creativa. Abbiamo paura di offendere qualcuno o di non piacere. Nel momento in cui ci spogliamo ci confrontiamo con il nostro corpo, con l’immagine mentale che abbiamo di noi, con quella che riteniamo sia la percezione degli altri.

Nel sesso tantrico è fondamentale liberarsi dai propri filtri per raggiungere la consapevolezza del proprio corpo, imparando a conoscere il proprio e quello del partner. In particolare è importante concentrare l’attenzione sui punti di contatto con l’altra persona, senza pensare ad altro.

Il sesso tantrico ha molti benefici per la coppia perché consente di raggiungere un buon equilibrio sentimentale, di rafforzare l’intimità, di conoscersi in modo approfondito e di rinnovarsi. Quando si parla di tantra, non si fa riferimento soltanto a un certo modo di fare (e intendere) il sesso, ma al concetto stesso di “amore” e a una concezione più ampia e profonda dell’esistenza, investendo emotivamente sulla conoscenza e maturazione personale e della persona amata.

I passi fondamentali del sesso tantrico

  1. Rilassarsi. E’ fondamentale abbandonare l’idea della performance sessuale. Nulla di più sbagliato. Occorre apprezzare il momento per quello che regala, senza forzare in alcun modo. Da qui l’importanza di essere presenti, vivendo il momento con intensità e pienezza. Meglio ancora, muovendosi in modo lento, guardandosi negli occhi, imparando a godere insieme al partner.
  2. Respirare correttamente. Per favorire l’eccitazione e il piacere bisogna imparare a respirare in modo rilassato. Se il respiro e affannoso infatti le zone erogene non vengono ossigenate nel modo giusto e non si arriva al piacere. E’ necessario respirare lentamente, cercando, a volte di sincronizzare il respiro con il partner per sintonizzarsi sulle stesse “frequenze del piacere”. Utilizzare il più possibile il diaframma.
  3. Muoversi con lentezza. Il tantra considera importantissimo il ritmo durante il sesso. I partner devono muoversi in sincronia alla scopo di liberare l’energia che si trova all’altezza del bacino.
  4. Ritardare l’orgasmo. Nel sesso tantrico il piacere deve essere prolungato il più possibile, per questo l’orgasmo va rimandato. Il culmine infatti non è il fine ultimo.

Vedi anche:


No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Dr.ssa Cinzia Frontoni

SEGUIMI SU

linkedin 341x341

istagram 341x 388

Dr.ssa Cinzia Frontoni